Acqua del rubinetto? Certo che puoi fidarti

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

La potabilità dell’acqua è un tema delicato, capace di influenzare la vita di milioni di persone e di avere un forte impatto sullo sviluppo economico dei Paesi. Fortunatamente il consumatore europeo e italiano in particolare è uno dei più garantiti al mondo e, grazie alla tecnologia oggi disponibile, può bere con assoluta tranquillità l’acqua che esce dal rubinetto di casa.

Un risultato che, come dimostreranno i dibattiti ospitati da Watec Italy 2019, è il frutto di un approccio integrato fra innovazione, ricerca, amministrazione della risorsa pubblica e trasparenza.

La vera sfida? Andare oltre ai parametri fissati per legge e anticipare eventuali emergenze future studiando composti di nuova generazione e contaminanti sui quali la comunità scientifica si sta ancora interrogando.  Senza ingenerare falsi allarmi, ma con la consapevolezza di dover essere sempre all’erta, per proteggere il consumatore.

Qualche nome su cui c’è la massima attenzione?  Pfoa, Pfos, Beta estradiolo, Nonil fenoli.

Non li conoscete? Venite a Cremona dal 23 al 26 ottobre in occasione di Watec Italy e avrete la possibilità di parlare con i principali esperti internazionali che si occupano di acqua e del suo trattamento. Perché non c’è nulla di più multidisciplinare dell’acqua.

www.watecitaly.com

#watecitaly #acqua #cremonafiere #analisi #potabilità #contaminanti

More to explorer

Chiudi il menu