LA CORSA VERSO L’ACQUA NON SI FERMA

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Chi vive in un Paese dove basta aprire un rubinetto per avere accesso all’acqua (potabile, di ottima qualità e disponibile senza particolari limiti, fredda o calda), non si rende conto di quanto la risorsa idrica sia invece ancora oggi un problema per buona parte della popolazione mondiale.

Un tema caldo che sarà discusso a Watec Italy 2019, il salone che dal 23 al 26 ottobre catalizzerà a Cremona i professionisti dell’acqua per parlare delle tecnologie e delle strategie per una gestione sostenibile di questo importante bene.

I report dell’Unicef e della World Bank parlano chiaro e stimano in 663milioni le persone che a livello globale non hanno accesso ad acqua pulita, mentre sono 1,8 miliardi le persone che utilizzano acque con potenziali contaminazioni fecali.  Un quadro pesante che causa la morte di 1.000 bambini al giorno per patologie correlate alla mancata sanificazione dell’acqua, del tutto evitabili con opportuni interventi.

La situazione a livello mondiale sta lentamente cambiando in senso positivo e le stesse fonti stimano che dal 1990 al 2015 almeno 2,6 miliardi di persone abbiano visto migliorare la qualità dell’acqua a cui hanno accesso, ma con profonde differenze fra le regioni dell’Africa Sub-Sahariana e quelle dell’Estremo oriente, che hanno rispettivamente migliorato questo parametro del 6 e del 29%.

Ecco perché partecipare a Watec Italy è il primo passo per acquisire maggior consapevolezza su un tema strategico per lo sviluppo dell’economia mondiale.  Restate sintonizzati.

www.watecitaly.com

More to explorer

Chiudi il menu