Watec Italy, confrontarsi per essere più sostenibili

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Primo giorno di conferenza per i partecipanti di Watec Italy 2018. Una sessione aperta da Yaron Ben Ari necessaria per focalizzare l’attenzione sulle criticità della gestione della risorsa idrica a livello globale, che ha visto il contributo di Corrado Clini, esperto internazionale di questioni ambientali e Naty Barak, chief sustainability officer di Netafim. Si è parlato di agricoltura, di zootecnia e delle tecnologie già ampiamente sperimentate per ridurre i consumi idrici nei campi, irrigazione a goccia in primis.

Ma si è anche visto come città delle dimensioni di Milano stanno affrontando il problema, reimpiegando le acque reflue degli impianti di depurazione in agricoltura, come ha raccontato Francesca Pizza, di Milano Depur.

Un quadro confortante sotto il profilo delle prospettive future di intervento, ma allo stesso tempo inquietante se si guarda alla percentuale di persone che in prospettiva avranno sempre meno accesso all’acqua.

Restate connessi.

More to explorer

Chiudi il menu